Linee guida per la predisposizione Piani di Emergenza Esterni per impianti di stoccaggio e trattamento rifiuti.

Last update 11 October 2022

Piani speditivi di emergenza esterno siti di stoccaggio e di lavorazione dei rifiuti

Informazione alla Popolazione

Si informa, a seguito dell’emanazione del D.P.C.M. 27/8/2021, che nono state approvate le linee guida per la predisposizione dei Piani di Emergenza Esterni e per la relativa informazione della Popolazione, per gli impianti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti.

Si specifica che il contenuto delle note sottostanti ha carattere riassuntivo e speditivo, al fine di condensare più possibile le informazioni contenute nel documento medesimo.

I siti di stoccaggio e lavorazione rifiuti autorizzati dalla Città Metropolitana di Torino presenti nel Comune di Chivasso sono 4:

  1. Autodemolizioni Ciconte Di Ciconte Francesco E Ciconte Bruno s.n.c. con sede operativa in Chivasso, Via Statale 11 (attività autodemolizioni)
  2. De Tommasi Bruno & C. s.a.s. con sede operativa in Chivasso, Corso Galileo Ferraris 154- attività: messa in riserva di rifiuti speciali non pericolosi (rifiuti costituiti da laterizi, intonaci e conglomerati di cemento armato e non)
  3. Green Up s.r.l. con sede operativa in Chivasso Localita' Fornace Slet- attività: recupero energetico del biogas prodotto dalla discarica
  4. Martini Franco con sede operativa in Chivasso, Fraz. Betlemme, Via XXV Aprile 8- attività: recupero di rifiuti speciali non pericolosi ( rifiuti compostabili derivati dal verde ornamentale per la produzione di compost)

Gli scenari di rischio previsti sono riferiti alle seguenti tipologie di evento: incendio, esplosione, dispersione tossica in atmosfera a seguito di sversamento di rifiuti, dispersione ecotossica in acqua/suolo/sottosuolo;

In caso di preallarme (evento di limitata estensione aventi impatto contenuto all’interno dell’impianto), il Sindaco attiva e coordina le strutture comunali di protezione civile e del volontariato, valutando l’attivazione del Centro Operativo Comunale ed informa la popolazione comunicando le eventuali misure di protezione da adottare;

In caso di allarme (eventi estesi aventi potenziale impatto all’esterno dell’area dell’impianto), il Sindaco, oltre alle misure contenute nel punto precedente, attiva il C.O.C. ed ordina eventuali misure interdittive per la tutela igienico-sanitaria della popolazione, informandone il Prefetto e la popolazione interessata.

Si forniscono di seguito, le relative misure di auto protezione da adottare.

In caso di ricovero al chiuso:

  • Rifugiati in un luogo chiuso per ridurre l’esposizione alle eventuali sostanze tossiche emesse dallo stabilimento.
  • Chiudi porte e finestre proteggendo gli spiragli con tessuti bagnati, spegni condizionatori ed aeratori evitando l’interscambio di aria con l’esterno.
  • Non usare apparecchi che possano formare scintille.
  • Disattiva l’impianto elettrico e interrompi l’erogazione del gas.
  • Arresta l’eventuale impianto di aerazione.
  • Presta attenzione alle informazioni date dalle autorità attraverso megafoni, altri mezzi ed eventuali segnali: possono fornire utili indicazioni sulle misure da adottare e sulla situazione.
  • Fino al cessato allarme, tieniti informato con la radio, la tv, il sito web della protezione civile comunale, per seguire le indicazioni fornite dagli organi competenti sulle misure da adottare e sulla situazione in atto.

In caso di evacuazione:

  • Abbandona, preferibilmente a piedi, l’abitazione e dirigiti verso le aree di attesa previste dallo scenario di rischio:
  • Se necessario, respira proteggendo la bocca con un panno bagnato.

Al cessato allarme:

  • Aera gli ambienti e resta sintonizzato sulle radio locali per seguire l’evoluzione del post-emergenza.

Per maggiori informazioni relative all’Area di Protezione Civile del Comune di Chivasso, si rinvia al seguente collegamento:

https://chivasso.infoalert365.it

Chiunque avesse osservazioni, richieste e/o proposte da fare, potrà farle pervenire alla seguente  casella di posta elettronica: protezionecivile@comune.chivasso.to.it, allegando scansione del documento di identità personale.

Per ogni evetuale chiarimento o delucidazione è possibile rivolgersi al Vice Comandante di P. L. Giuseppe Mezzo, presso il Comando di Polizia Locale.

 Chivasso, 31 gennaio 2022

Pagina Protezione Civile
Attachment format pdf
Download